Ristorante Centrale

 

luogo: Venezia
stato: completato
cronologia: 2004
committente: privato
fotografie: Giuseppe Dall'Arche

Nel cuore del sestiere di san Marco il locale mostra come l’affastellarsi dei materiali e delle forme della città storica possa tradursi in un gradevole concerto emozionale. Quei materiali che rappresentano l’anima della Venezia tecnica e funzionale: il legno e gli acciai delle strutture, i muri in mattone portato a nudo che permette di leggere l’età della parete seguendo l’intarsio delle riprese sulle fughe e il vetro delle trasparenze che permettono di osservare la vita che scorre all’esterno, sui canali, di illuminare i banconi funzionali e di aprire grandi squarci sulle calli della città segnate dallo stesso splendido disordine.

Colti nella loro essenza brutale, cruda ed emozionante, sono contrapposti l’uno all’altro e bloccati in eleganti composizioni astratte. In tal modo ogni area funzionale dell’articolato interno, legato dall’unica nota comune del pavimento in cemento lucido, compone gli ingredienti del progetto in modo differente a seconda del materiale che si trova ad elaborare. Un grande spazio centrale è segnato da un fondale in mattone a vista il cui peso figurativo è bilanciato dal pozzo di luce del bancone in vetro del bar al capo opposto. Questo blocco funzionale, a metà strada tra l’elemento d’arredo e l’architettura luminosa, è fiancheggiato dal porta abiti, anch’esso vetrato, che filtra la prima zona divisa informalmente dall’area ricettiva principale.

 
centrale-01.jpg
centrale-02.jpg
centrale-03.jpg
centrale-04.jpg
centrale-05.jpg
centrale-06.jpg